XAOS altredizioni

 
 


Mario Pischedda

Io non abito + qui, non so dove ora precisamente, il mio è solo un luogo mentale ormai, viaggio con la mente spesso, quasi sempre, verso l'altrove dell'altrove dopo essermi arreso ai viaggi defatiganti de la jeunesse, abito nei non-luoghi dello spirito, nelle brume dell'alba, nel rosso fuoco del cielo, nel mare che è il mio Louvre portatile, nella fantasia, l'imagination au pouvoir, vado sempre più verso l'autismo, verso l'assenza di pensiero, verso il silenzio, verso la campagna, verso l'isolamento, unica conditio sine qua non si entra irrimediabilmente nella malattia cancerogena della città sovraffollata e indifferente a tutti e a tutto, a me piacciono le cose semplici e buone e l'armonia.anche sociale se possibile, improcrastinabile ormai!

[spam poetry] settembre

Ora è il momento della poesia
Quelle sensazioni che mi attraversano strane

Una sospensione leggera
une angoisse subtile et incroyablement bien dosée

appunti piccoli e rapidi alla Bombard
naufragé volontaire

pesci volanti i pensieri
la sete quella di sempre

astratto
distratto

la gioia di settembre
che mi fa gustare tutto come qualcosa di speciale

i fichi l'uva
e l'aria così trasparente